Una notte in un Club FKK di Berlino per quattro

Quel messaggio è arrivato dopo una notte con un nuovo compagno di giochi, quello che dice quanto hanno apprezzato la tua compagnia, quelli che portano sorrisi agli occhi e all’anima. Ieri è stato uno di quei giorni.

Sono Sara e sono in Erasmus a Berlino, città dove ho conosciuto Tony con cui ho vissuto una notte meravigliosa che ha coinvolto entrambi in un reciproco godimento e soddisfazione. Sapendo o almeno sperando che si ripeta ancora.

Il mio messaggio di risposta gli è stato recapitato nel primo pomeriggio. “Cosa fai stasera?” Ho sorriso automaticamente pensando a ciò che avrei voluto davvero scrivergli, ‘Speriamo di rifarti di nuovo‘, poi è arrivato il messaggio successivo, che mi ha fatto ancora più bagnare. “Ho ricevuto un messaggio da una coppia con cui ho giocato prima di conoscerti, che vogliono incontrarmi, ti va di venire? Dai, unisciti a noi”

Ok, quindi stasera sarà ancora meglio, una volta superato l’incontro, il saluto e i soliti convenevoli che odio così tanto. L’eccitazione cresce già al solo pensiero. Doccia e vestito, drink in mano mi dirigo verso il luogo del nostro incontro: un Club FKK con sauna scoperto grazie alle recensioni su www.gnoccatravels.com/gnocca/germania. Nervosa come una palle di ghiaccio nel pieno inferno ma molto eccitata. Arrivo un po’ prima della coppia e riesco a recuperare un po’ prima con Tony, (perché questo significa davvero è che posso divertirmi ancora un po’ con lui prima che arrivino gli altri).

acquista pubblicità

I suoi ospiti arrivano, entrano dalla porta e si scusano per il ritardo. Le presentazioni sono veloci e i convenevoli scorrono facilmente. Sono una coppia fantastica e con i piedi per terra. Greg e Barbara ridono facilmente e so che funzionerà per una serata fantastica. Beviamo un drink e facciamo due chiacchiere e poi decidiamo di andare a provare la spa di Tony.

Adoro l’allestimento della spa, sembra una foresta incantata. Ha tutte le porticine che si aprono (proprio come le gambe di una donna) direttamente nel suo interno. Siamo tutti nudi e l’aria fresca della notte sta provocando la pelle d’oca sopra i nostri corpi. Scivoliamo nell’acqua calda e ridiamo di quanto fa caldo.

Appoggio la mia mano e inizio a sentire la gamba di Greg e più in alto dove il suo cazzo è duro e in attesa. Mmm bella taglia. So che ho bisogno che presto mi arrivi in ​​bocca. Barbara è la prima a rialzarsi e a sedersi sul bordo e non siamo tutti molto lontani da lei. Tony la sta raggiungendo e sta giocando con lei e mentre Greg si alza per sedersi sul bordo della spa anche io scivolo e lo guardo. Mi avvicino e lo bacio e trascino le mie dita verso il basso dove il suo cazzo duro aspetta il mio contatto. È pulsante e desidera la mia bocca. Lentamente lo trascino dalle mie labbra ai capezzoli e poi sempre più in basso. Ancora più in basso mentre improvvisamente prendo il suo cazzo in bocca. Prendo lentamente la sua lunghezza e stuzzicandolo con un movimento della lingua mentre mi avvicino alla punta ogni volta.

Sua moglie geme mentre Tony le tocca la figa. La fa girare la cavalcando da dietro. Barbara geme ad ogni spinta del cazzo di Tony e ogni suo gemito mi incita a succhiare più forte. Le mie mani che giocano con le palle di Greg, la mia bocca che vuole assaggiarlo tutto. Le mani di Greg si allungano per accarezzarmi i seni e gli dico di non essere troppo gentile con loro perché non sono così sensibili al tatto. I miei gemiti vanno dritti a Greg attraverso il suo cazzo perché è lì che si trova la mia bocca. Mi allontano dal cazzo di Greg e gli chiedo se gli dispiace se gioco con il seno di sua moglie mentre Tony se la sta facendo da dietro. Quella donna ha delle tette meravigliose che richiedono solo denti per mordicchiarle. Barb è così esplicita nel suo piacere e questo è così eccitante per tutte le parti coinvolte.

Barb si avvicina per baciarmi e “Oh mio Dio” è gentile. Baciandola di schiena e sentendosi il seno a vicenda, mi dice che mi vuole sulla schiena. Distesi sul materasso, entrambi i ragazzi ci stanno guardando all’inizio mentre iniziamo a toccarci e stuzzicarci l’un l’altro. Baciandoci, le nostre lingue ci danno un assaggio di come vogliamo sentirci più in basso. Barb si abbassa ai miei seni e inizia a stuzzicarli e succhiarli. Mordere e goderseli. Greg sta dando parole di incoraggiamento a sua moglie, ma posso dirti che non ne ha bisogno. Ancora più in basso si muove e fa scorrere la lingua contro il mio clitoride. “Oh sì,” gemo. Dannazione, è fantastico. Mi colpisce e mi lecca senza esitazione. Mi stuzzicava e mi prendeva in giro, il mio corpo si contorceva e desiderava di più.

acquista pubblicità

Voglio sentirla e assaggiare i suoi succhi sulle mie labbra, quindi la spingo di nuovo e le dico: “Fammela assaggiare tu adesso”. Baciandola lascio che la mia lingua scorra con piccole leccate lungo la sua clavicola e fino al suo seno. Ne prendo uno in bocca e mordicchio delicatamente all’inizio e poi sempre più forte. Vado tra i due seni solo giocando mentre le mie dita solleticano i suoi fianchi. Più in basso, più in basso, trascino dove sono state le mie dita finché non arrivo a quel glorioso tumulo di piacere. Lascio che le mie dita la stuzzichino un po’ mentre abbasso la testa. Faccio movimenti delicati della mia lingua sulla parte inferiore della sua figa, inalando il suo profumo. Barb mi dice “più in alto, leccami più in alto Sara“, così lo faccio.

Tony a questo punto interviene, dopo essersi assicurato che Barbara abbia di nuovo l’orgasmo da suo marito, torna a scoparmi. Sa che mi piace quando mi scopa sbattendomi così inizia a stuzzicarmi la figa con le dita e la lingua, io allungo la mano e lo aiuto. Le sue dita conficcano in me e le mie dita che sfregano il mio clitoride, presto mi fa sgorgare addosso. Il mio corpo trema e la mia figa pulsa quando fa scivolare il suo cazzo forte e profondo dentro di me. Ancora e ancora mi sbatte contro. Whack Whack Whack Sento le sue palle che mi schiaffeggiano il culo mentre mi picchia. Le mie gambe iniziano a cercare di chiudersi di scatto per l’eccitazione mentre lo ricopro di nuovo.

acquista pubblicità

Vota questo racconto erotico !

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (4 voti, media: 3,75 su 5)
Loading...

Altri racconti erotici interessanti:

  • Compleanno a treCompleanno a tre Appena infilai la chiave di casa nella toppa, la porta si aprì da sola. Era mia […]
  • L’avvocatoL’avvocato " Senti Rebecca, ho bisogno che vieni in ufficio oggi ", la voce del capo sembrava […]
  • Sveltina in discotecaSveltina in discoteca Era sabato sera e come sempre, ero andata in discoteca con le amiche di sempre. Stesso […]
  • Tutto ha un prezzoTutto ha un prezzo Tutto aveva un prezzo, anche il piacere. Potevi essere il peggior pervertito della […]