Sara al bar

Sexy rossa porcona

Le piaceva quel bar. Era piccolo ed intimo, esattamente come quelli dei film francesi che amava guardare d’inverno, sotto la sua vecchia coperta di lana.
Era perfettamente consapevole della sua bellezza e conosceva bene l’effetto che il suo fisico statuario faceva sugli uomini.
Franco lei piaceva davvero. Era molto più grande di lei, ma la differenza d’età non era poi così importante quando ci si trovava bene assieme ad una persona.
Uscivano assieme da pochissimo e non avevano ancora fatto sesso, ma c’era stato qualche bacetto durante la proiezione di uno spettacolo che avevano visto assieme al cinema, la sera precedente.
Quel bacio era stato molto importante per lei, perché l’aveva aiutata a a capire che si stava realmente affezionando a quella persona e che quella non era una semplice sbandata per un uomo molto più maturo di lei.
Voleva assolutamente che quella relazione passasse al più presto sul lato fisico, ma non sapeva come muoversi. Con gli altri uomini era sempre stato così facile, perché alla fine non volevano altro che farsi una scopata con lei, ma con Franco era tutto così diverso che si sentiva come una bambina impacciata.
Le loro ordinazioni arrivarono al tavolino e Sara si accorse che all’interno di quella sala erano completamente soli e che il loro tavolino era molto appartato e circondato da un bel divano comodo in stile tavola calda americana.
Così, si alzò e si mise a sedere proprio a fianco a lui, dandogli un bacio.
-Come mai sei venuta qui?- domandò, incuriosito.
-Perché volevo farti toccare una cosa.- rispose lei, prendendo la mano di Franco, piazzandosela sotto la gonna.
Lui rimase visibilmente colpito da quell’azione così istintiva e, a giudicare dall’erezione che nacque sotto i suoi pantaloni, iniziò anche ad eccitarsi parecchio.
Era molto contenta di fargli quell’effetto, perché significava che anche lui la desiderava quanto lei desiderava lui.
Si era tutta bagnata e con un movimento serpentino della mano, aveva afferrato il cazzo di Franco, iniziando a fargli una sega sotto al tavolo.
Franco le strizzò una tetta, accarezzando la superficie ovale del suo seno da sopra la camicetta azzurra col colletto bianco che indossava quel pomeriggio. Era così bella che sembrava uscita da un film degli anni cinquanta.
Il suo cazzo era molto duro e lei sembrava saperlo maneggiare con forza e decisione, pur essendo una ragazza molto minuta.
Non si era mai fatto fare una sega in pubblico e quella situazione un po’ l’imbarazzava, sebbene da un lato lo eccitasse molto più del dovuto.
Forse fu proprio per quello che venne praticamente subito, sporcando il lato inferiore del tavolino su cui stavano prendendo l’aperitivo.
-Hai un cazzo molto bello.- sorrise lei, dandogli un bacio sulla bocca.
-Anche la tua fica sembra essere molto graziosa.- rispose, riprendendo a massaggiarla.
Nessuno dei suoi ex l’aveva mai massaggiata in quella maniera. Era come se Franco conoscesse ogni recondito segreto della sua vagina.
La stava trasportando in una dimensione orgasmante dove tutto ciò che le gravitava attorno si trasformava in amplesso.
Ad un certo punto Sara provò una voglia matta di gridare il suo piacere all’interno di quel bar; cosa che non fece perché riusciva ancora vagamente a contenersi, sebbene l’eccitazione fosse arrivata alle stelle.
Rovesciò con una mano il drink che aveva ordinato, ma nessuno dei due ci fece caso più di tanto, presi com’erano dalla foga del momento.
Quando Sara venne, cercò di fare il più piano possibile; nonostante tutto, la sua voce attirò la cameriera che proprio in quel momento si trovava vicina alla loro sala.
La mano di Franco era bagnata dell’eccitazione della sua nuova fidanzata, mentre le mani di lei erano bagnate dal drink che i loro movimenti avevano fatto cadere.
Avevano tutto il potenziale per diventare la coppia del secolo.

Blog: I Racconti Erotici, Racconto: Sara al bar

Vuoi realizzare la tua fantasia erotica in CHAT?

acquista pubblicità

ISCRIVITI GRATIS

Vota questo racconto erotico !

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (44 voti, media: 3,61 su 5)
Loading...

Altri racconti erotici interessanti:

  • Un Amore sgorganteUn Amore sgorgante Si erano conosciuti qualche ora prima in discoteca. Dopo aver ballato assieme per un […]
  • La sottopostaLa sottoposta Era il suo capo e le sue attenzioni stavano diventando sempre più insistenti. Si […]
  • Cugina SartaCugina Sarta Nella casa di mio zio Antonio un giorno d'estate di tanti anni fa accadde una cosa […]
  • La scatola misteriosaLa scatola misteriosa Era un caldo pomeriggio di Luglio e stavo facendo una bella passeggiata al centro, […]