La colonia estiva

Buongiorno a tutti.
Quella che vado a raccontarvi è una storia reale capitata a me e ad alcuni miei amici avvenuta durante una colonia estiva organizzata dalla mia parrocchia alla fine del mese di giugno nei primi anni 90 presso una casa alpina sperduta tra le alpi Piemontesi.
Eravamo un gruppo misto di circa un centinaio di ragazzi di prima, seconda e terza media e prima e seconda superiore.
Io sono Alessia detta “Ale” all’epoca avevo 15 anni ed a detta dei miei coetanei ero considerata una bella ragazza. Ero alta 1,65 cm capelli castano chiaro lisci e lunghi fino a metà schiena, occhi castani fisico asciutto perché all’epoca praticavo sia nuoto che pallavolo portavo una 2 di reggiseno ed avevo un bel lato B.
La colonia durava due settimane e la prima era trascorsa tra giochi e passeggiate nei pressi della casa alpina.
Nell’ultima settimana invece facevamo delle escursioni nelle montagne vicine visitando laghetti e posti davvero meravigliosi.
Io frequentavo quella colonia fin da quando avevo sei anni e fino ad allora mi ero limitata a fare solo le cose raccomandate dai nostri animatori.
Quell’anno invece con un gruppo di dieci persone con le quali c’è uno stretto rapporto di amicizia che dura da diversi anni abitando tutti a distanza di poche centinaia di metri, decidemmo di fare un’escursione piuttosto impegnativa fino ad un rifugio situato a 2700 m di altezza.
Eravamo 5 ragazze e 5 ragazzi di età compresa tra i 13 e 15 anni.
Le ragazze oltre a me erano:
Lorena detta Lory, mia sorella di 14 anni con la quale avendo solo un’anno di differenza c’era un bellissimo rapporto di amicizia e complicità. Lory era alta 1,60cm capelli castani lunghi fino alle spalle ,occhi verdi , una terza di seno un po’ più formosa di me ma con le curve giuste al posto giusto.
Roberta B detta Roby B ,15 anni, mia compagna di classe e mia grandissima amica, alta 1,75 capelli castano chiaro lunghi fino al sedere , una 4 di seno ed un corpo favoloso.
Roberta S detta Roby S, 13 anni, all’epoca era già alta 1,80 cm biondissima capelli lunghissimi occhi azzurri con il fisico ancora un po’ acerbo.
Gabriella detta Gabry, 14 anni, alta 1.55 , capelli castano scuro a caschetto occhi marroni un po’ sovrappeso ma con una 4 abbondante di seno.
I ragazzi erano:
Marco, 13 anni, cugino mio e di Lory e compagno di scuola di Roby S, era davvero piccolino alto 1,50 ma con un fisico abbastanza scolpito ,praticava calcio fin da bambino.
Lorenzo detto Renzo, 14 anni il comico del gruppo, alto 1,78 capelli scurissimi occhi verdi fisico scolpito da 6 anni di nuoto agonistico.
Michele detto Micky, 14 anni e compagno di scuola di Renzo , alto 1.82 biondo occhi verdi , il suo sport preferito era quello di abbuffarsi di qualunque cosa e quindi per l’età era di almeno 10 kg sovrappeso era il classico nerd.
Pietro detto Pier, 14 anni ed il figo del gruppo alto 1.85 capelli biondissimo con gli occhi azzurri un corpo stupendo scolpito da 4 anni di ciclismo, un sorriso che faceva impazzire parecchie ragazze.
Giovanni 13 anni, compagno di scuola di Roby S. e Marco, il classico piacione, alto 1,80 fisico normale capelli rasatissimi occhi scurissimi.
Quella mattina ci alzammo alle 6 del mattino perché ci aspettava almeno 5 ore di camminata per arrivare al rifugio.
Nonostante la fatica tra battute canti e scherzi riuscimmo a raggiungere il rifugio.
Ricordo ancora che mangiammo il nostro pranzo al sacco in riva ad un laghetto meraviglioso, l’aria era freschissima e attorno a noi c’era un odore di erba appena tagliata quando vidi arrivare a cavallo un ragazzo bellissimo che avrà avuto all’incirca la nostra età con i capelli neri lunghi pareva altissimo e si intravedevano i suoi pettorali scolpiti per un’attimo incrociai lo sguardo con il suo e ne rimasi folgorata.
Prosegui la galoppata verso valle e sparì dalla nostra vista.
La partenza per rientrare alla nostra casa alpina era prevista per le 14 circa ma al momento di tornare fummo colpiti da un violento temporale e fummo costretti a riparaci presso i rifugio.
Venne giù un vero e proprio nubifragio e fummo costretti a passare la notte nel rifugio.
Per fortuna il proprietario aveva a disposizione una radio trasmittente e riuscì a comunicare con i nostri animatori nella casa che erano già in pensiero non vedendoci tornare.
I gestori del rifugio era una coppia sulla cinquantina che furono molto gentili con noi preparandoci una cena frugale.
E con stupore e gioia che scoprii che avevano un figlio, si proprio lui il ragazzo a cavallo che ci servì la cena.
Dopo cena ci spostammo nella stanza ,che era separata dal ristorante, dove avremo dovuto passare la notte.
Era una sorta di camerata dove avremmo dovuto dormire tutti insieme sia maschi che femmine, c’erano in tutto una decina di letti a castello con un’ampio spazio al centro ed un bagno abbastanza confortevole considerando dove ci trovavamo.
Eravamo tutti seduti su un grande tappeto al centro della camerata di fronte ad una stufa a legna.
Pier suonava la chitarra e noi cantavamo a squarciagola hanno ucciso l’uomo ragno ed i primi successi degli 883 quando ad un tratto sentimmo bussare alla porta.
Andai alla porta e chiesi :
Ale- ”chi è?”
Dall’altra parte della porta una voce disse “Sono Dany fatemi entrare qui diluvia!!!!!
Non ci potevo credere era il ragazzo a cavallo che ci portava alcune bottiglie di birra e qualche alcolico.
Diede a tutti una bottiglia di birra e poi cominciammo a presentarci, lui si chiamava Daniel viveva tra i monti aveva 16 anni era alto 1,90 con un fisico pazzesco e con quei capelli lunghi neri che mettevano in risalto i suoi bellissimi occhi verde rubino.
Noi gli raccontammo un pò di noi della nostra amicizia fraterna dei nostri rapporti di parentela e con chi andavamo a scuola.
L’ambiente grazie anche alle birre si stava scaldando.
Si scherza, si ride, ci si prende in giro, vola qualche cuscino ed ogni occasione è buona per andare a gambe all’aria e divertirsi un mondo.
Guardando i miei amici mi accorgo che sono quasi tutti alticci …
In quel momento Micky sbadigliò
“Chi è che ha sonno ???” chiese Dany
“Dai ragazzi facciamo qualche gioco per non annoiarci!!!!”
Ci sedemmo tutti in cerchio un maschio ed una femmina e cominciammo a giocare ad obbligo e verità
All’inizio molti di noi si tenevano sul “Verità” e si facevano le solite domande “Ti piace tizio?” “Hai ma fatto questo?” poi Dany, che noi sapevamo come già iniziato al sesso perchè era andato alle superiori prima di noi fece la prima domanda hot di tutta la serata “Ti masturbi?” diretto a me. Ero diventata completamente rossa, mi vergognavo a parlare di questo di fronte a mia sorella ed hai miei amici ,risposi di no. Poi mi fece coraggio e mi disse “Ma dai, lo fanno tutti” E fu risatina generale, e guardando a terra dissi “Ma ogni tanto…” e risero e Dany mi diede una pacca sulla spalla.
Dopo si cominciò a dire Obbligo molto più spesso e dopo un po’ di camminate su una gamba o domande sciocche ci fu una serie di baci sulla guancia ,sulla fronte e poi c’erano i baci a stampo, inutile dire dell’imbarazzo in quel momento potevamo dimenticare l’amicizia, era tutto un gioco, in fondo.
Pian piano tutti sceglievamo quasi solo Obbligo e partivano i baci con la lingua. “Però per 10 secondi eh!” diceva Renzo, il più audace tra di noi, e magari Dany se ne usciva con un “Vaaaai! Rotola quella lingua!” e ridevamo.
Dopo un po’, quando il gioco era in realtà solo “Obbligo” e ce ne accorgevamo e ci scherzavamo su, ci fu il primo “Devi toccargli l’affare” di Dany detto a Roby G. indicando Pietro. Lei, con un po’ di imbarazzo, lo fece, era già tutta rossa.
Poi fu la volta di Roby S. a cui tocco toccare l’affare di Marco e Giovanni i suoi compagni di classe, era imbarazzata ma li palpò per un bel po’.
Poi fu la volta di Marco che palpò le tette mie e di Lory.
Poi toccò a me e Roby G. mi chiese di ballare la lapdance usando Dany come palo.
Dopo molto insistere da parti di tutti lo feci , ma che vergogna così di fronte ai miei più cari amici.
Ma ormai avevamo ormai bevuto almeno un paio di birre a testa e non avevamo molti freni.
Dany ormai eccitato dal mio “strusciare” propose di giocare al gioco della bottiglia.
Quello che girava la bottiglia doveva togliere un ’indumento a quello cui si fermava la bottiglia….
Noi eravamo tutti piuttosto contrariati, d’altronde abitavamo in un piccolo paesino ,non c’era ancora youporn , non sapevamo nulla sul sesso e soprattutto eravamo tutti vergini.
Vedendoci così contrariati Dany disse: “voi ragazzi parlate tanto… ma poi non sareste disposti a togliervi nulla.”
Noi ci guardammo del tutto contrariati … ma poi Roby G. disse : “ e dai facciamolo, dimostriamogli che non ci tiriamo mai indietro di fronte a nulla e poi non facciamo nulla di male”.
Renzo ormai senza freni disse : “e dai che ci divertiamo!!!”. Di li a ruota tutti gli altri tra cui mia sorella e mio cugino accettarono.
Io colgo la palla al balzo e spergiuro a Dany che la partita sarà seria, costi quel che costi, fino all’ultimo indumento. I miei amici mi sostengono, è diventata una questione di orgoglio… E la partita inizia.
“ok” disse Dany visibilmente eccitato dalla nostra decisione : “inizio io a girare” e girò la bottiglia.
E neanche a farlo apposta la bottiglia si fermò davanti a me.
Dany mi disse : “Dai vieni qua in mezzo e facci vedere….” Andai in centro e lui mimando uno strip mi tolse la maglietta facendomi rimanere in reggiseno.
Quindi toccò a me girare e capitò Marco a cui tolsi la maglietta portando alla luce i suoi bei pettorali.
Poi via via rimanemmo tutte noi donne solo in abbigliamento intimo mentre gli uomini erano si a torso nudo ma con ancora pantaloni e mutande.
Toccò a Renzo girare e capitò Gabry… Dany disse :”dai ragazzi che finalmente vediamo due tette!!!”
Gabry arrossendo si mise al centro e Renzo visibilmente emozionato ed impacciato gli slaccio il reggiseno portando alla luce una quarta davvero strepitosa. I ragazzi esclamarono tutti un ohhh di approvazione.
L’ambiente si fece sempre più bollente Gabry girò e capitò Pietro.
Pietro andò in centro e Gabry in maniera molto sensuale gli tolse prima la cintura e poi gli sfilò i pantaloncini portando alla luce un bel rigonfiamento nei boxer.
A quella vista Gabry disse “mamma mia!!!!” e tutti scoppiammo a ridere.
Era la prima volta che tutte noi vedemmo un pacco rigonfiato.
Poi toccò a Pietro che tolse il reggiseno a Roby G. Aveva un seno fantastico, i suoi capezzoli SI ERANO IRRIGIDITI DALL’ECCITAZIONE. Tutti i ragazzi non riuscivano a distogliere gli sguardi dalle sue tette.
Via via rimanemmo tutte noi donne con il seno al vento e tutti i maschietti in mutande.
Eravamo tutti ubriachi e super eccitati.
Era il turno di Dany che disse “ehiii siete pronti i prossimo sarà nudo totale!!!! Ve la sentite voi ragazze???? Per avere la risposta di noi maschietti basta vedere le nostre mutande….ahahahah”
“non siete curiosi di vedere i vostri amici come mamma li ha fatti???”
Renzo rispose di si ed anche tutti gli altri annuirono.
Dany aggiunse :”allora andiamo avanti” e girò la bottiglia la quale dopo molti giri si fermò proprio di fronte a me.
Si proprio io ero la prima a venire spogliata completamente.
Dany mi disse : “dai Ale faccela vedere!!! Vieni qui che ti spoglio”
Io con molta vergogna ma anche super eccitata andai in mezzo al cerchio dove mi aspettava Dany.
Mi sentivo gli occhi di tutti addosso , cominciai a muovermi ancheggiando con la musica della canzone all that she wants degli ace of base tormentone dance di quel’estate quando Dany visibilmente eccitato mi prese le mutande per i fianchi cominciando a fare un Sali e scendi molto sensuale.
Mi scoprì quasi completamente il culo e mi disse : “ ora siediti”
Io mi sedetti e lui riafferrandomi gli slip me li tolse completamente lasciandomi nuda di fronte a tutti, poi mi prese le ginocchia e le allargò, così le mie cosce si spalancarono mettendo in luce le labbra della mia figa pelosa (all’epoca non ci si depilava) e bagnata.
“wow www” dissero i miei amici eccitati come non mai , era la prima figa che vedevano in vita loro.
“Tu ormai non hai più nulla da mostrare “ disse Dany “se ti ricapita la bottiglia d’ora in poi dovrai fare una penitenza”
Tornai al mio posto e girai la bottiglia che si fermò di fronte a Micky….
“Ohhh finalmente vediamo un cazzo” sospirò Gabry senza più ormai freni inibitori.
Io dissi : “ Micky vieni qua che te lo tiro fuori!!!” mordendomi il labro superiore sintomo di eccitazione
Miky si alzò ed il rigonfiamento nei suoi boxer si accentuò maggiormente tanto che Lory disse “non puoi tenere una bottiglia sotto le mutande” e tutti riserò.
“ Scusami ma devo farlo” gli dissi e poi afferrai i suoi boxer dall’elastico per tirarli giù ma feci molta fatica perché il cazzo s’incastrava nei boxer.
“tira più forte disse “ Dany ridendo , ripresi coraggio mi avvicinai un po’ per fare più forza e tirai giù i boxer dando un colpo deciso. Il suo cazzo prima rimase incastrato e poi sguscio fuori di scatto.
Io non feci in tempo a spostarmi che presi una botta in faccia dal guizzare .
Tutti fecero un segno di stupore e scoppiarono e ridere.
Micky imbarazzatissimo mi chiese scusa ed io gli dissi “non ti preoccupare ,non ne avevo mai visto uno ma penso che per il tuo ci voglia il porto d’armi”
E tutti risero di gusto.

Micky ci guarda e con un sorriso ci dice: “ecco, ora è ritto al massimo”… Inutile cercare di spiegare la nostra incredulità, aveva un cazzo pazzesco, lunghissimo e soprattutto molto largo, con due palle enormi (proporzionate al resto ) … Micky si mise le mani dietro, e rimase lì, con il cazzo durissimo, la pelle in cima a un certo punto si ritirò da quanto era ritto, e soprì una cappella rosea grande quanto il diametro del cazzo… Il suo arnese arrivava fino sopra l’ombelico … uno spettacolo incredibile.
Micky torno al suo posto con l’arnese tutto dritto e girò la bottiglia che si fermo di fronte a Lory che ricevette il mio stesso trattamento perché Dany allargo le gambe pure a lei e disse :”che bone le due sorelline nude!!!!”
Lory torno a posto girò la bottiglia ed uscì Marco al quale disse “vieni qua cuginetto e fammi vedere”.
Lory gli tirò giù le mutande mettendo in mostra un cazzo niente male per la sua età, si girò verso di me e disse “hai visto nostro cugino!!!”
Di li a poco restammo tutti nudi …. Tra di noi giravano una serie di battute e commenti del tipo Dany che dice a noi ragazze : “vi sareste aspettate degli stalloni così dai vostri amici” . “Proprio così no” disse Roby G.
Dany continuò : “ed a noi maschietti non si può dire che voi donne non ci piacete vedendo i nostri cosi sull’attenti….” E scoppiammo tutti a ridere.
“che dite giochiamo ancora???” Marco e Pier annuirono e via via tutti accettarono..
“dividiamoci in maschi contro femmine e stabiliamo due capitani” disse Dany.
“E come lo stabiliamo” dissi io
Roby G disse “ e dai siamo tutti nudi no? Facciamo così misuriamo i cazzi ai maschietti il più lungo sarà il capitano e la circonferenza delle tette a noi ragazze ed ovviamente chi le avrà più grosse sarà la capitana.
“ok” tutti in coro
Renzo fu il prescelto a misurarci le tette e tra una palpatina e l’altra si decretò che aveva vinto Roby G. per 0.5 cm su Gabry.
Mentre per misurare i cazzi fu scelta Roby S. che li misurò minuziosamente dalla base alla punta della cappella ed addirittura il diametro.
La classifica fù la seguente :
vinse a mani basse MicKy con il suo cazzone lungo 24 cm con un diametro di 4,
secondo si classifico Dany con 21 cm e 3 di diametro
terzo Pier con 20cm e 3 di diametro
e poi a pari merito Marco , Renzo e Giova con 18 cm e 2,5 di diametro.
Renzo fece girare la bottiglia e beccò una ragazza .
I ragazzi potevano decidere che penitenza farci fare e dopo una breve consultazione Micky disse : “dai ragazze aprite le cosce e fatevi un ditalino di fronte a noi per 30 secondi“
Questa ful’ultimo ostacolo prima di lasciarci andare del tutto.
“lo sapevo che non avreste avuto il coraggio” disse Pier
E dopo un’attimo di silenzio Roby G. rivolgendosi a Pier disse “guarda qua chi non ha coraggio” e nel mentre allargò le gambe portando alla luce il suo magnifico taglietto suscitando un ohhhh di apprezzamento generale.
“Guarda Pier” disse allargando le labbra “ ora è tutta aperta “ “ ti piace così” disse Roby G. cominciando a sgrillettarsi
Pier visibilmente emozionato disse : “sei meravigliosa”
Poi fu la volta di Roby S che disse a Marco e Giova . “ guardate la figa di una vostra compagna di scuola vi pare un sogno è??? “ e cominciò a sditalinarsi
Giova riuscì solo a dire “woooowww”
E dopo i 30 secondi ci trovammo tutte super-eccitatissime con la figa fradicia.
Poi toccò a Roby G girare ma per sfiga uscì un’altra ragazza.
Micky dopo un breve conciliabolo disse : “ dividetevi Ale con Roby G , Lory con Roby S e Gabry”
“venite qua in centro e leccatevela a vicenda per 30 secondi”
Ormai eravamo così eccitate che niente poteva fermarci. Io mi distesi e Roby G venne sopra di me nel più classico dei 69 e cominciammo aleccarci pure in profondità per 30 secondi. Nel frattempo tutte le altre tre erano avvinghiate nel leccarsela a vicenda mentre i maschietti ci guardavano con voglia e con i cazzi durissimi.
Tocco di nuovo a Roby G girare e si fermò di fronte a Marco.
Toccava a noi decidere la penitenza e dopo un breve scambio di opinioni Roby G disse : “ adesso tocca a voi masturbarvi di fronte a noi per 30 secondi… dai venite qua davanti e fateci vedere”
Fù uno spettacolo vedere i lori cazzi durissimi così massaggiati e vedere la pelle che scopriva e copriva le cappelle
Dany ormai super eccitato disse : “hey se volete vi facciamo giocare pure a voi con i nostri cazzi!!!”
“Vi piacerebbe è????” dissi io.
Dany rispose “ basta vedere i nostri cazzi per capire quanta voglia abbiamo”
“Ahahah beh si vede e ci crediamo”
Toccò a Dany girare e beccò un altro maschietto.
Toccava a noi la scelta sulla penitenza e Roby G. disse : “siccome i maschietti vogliono giocare facciamo così: per 30 secondi ognuno masturberà la persona alla proprio sinistra così ognuno potrà toccare per la prima volta l’altro sesso, ci state???”
Dany disse : “ e come no non aspettavamo altro”.
Così io segai Marco ,che masturbò Lory che segò Micky che toccò Gabry che segò Renzo che a sua volta sditalinò Roby S che segò Giova che masturbò Roby G che menò il cazzo a Pier che purtroppo per lui dovette segare Dany che a sua volta infilò un dito nella mia figa.
Pier disse “ecco sono sempre il solito sfigato” e scoppiò una fragorosa risata.
Il gioco ormai era andato oltre ogni limite
Girò Dany e beccò una ragazza.
Solito conciliabolo tra i ragazzi e poi come al solito Dany prese la parola e disse : “ragazze con i vostri amici abbiamo deciso dii fare un gioco un po’ particolare dove noi maschietti ci sediamo a cerchio e voi ragazze per trenta secondi alternandovi da un maschio all’altro in senso orario dovrete prendere in bocca i nostri cazzi… sempre se vi va”
Dopo un minuto di silenzio generale Lory disse : “non sappiamo neppure da che parte cominciare, non l’abbiamo mai fatto”
“Non vi preoccupate” disse Dany, “anche a noi mai nessuno ci ha fatto un pompino, io l’ho visto fare in un giornaletto porno e se volete vi spiego come fare”
“ E poi potremmo mettere un premio da utilizzare per giochi successivi alla prima che riesce a far venire uno di noi.” Concluse Dany
“venire???” chiese Roby S.
“si Roby venire o sborrare , vedi noi maschietti quando raggiungiamo il massimo del piacere schizziamo fuori dalla punta dei nostri cazzi un liquido biancastro detto sborra” disse Dany
Roby S disse “capito e quindi quando venite schizzate quel liquido biancastro”
“esatto” aggiunse Pier “ma ora bando alle ciance e venite qua a succhiarcelo.
Poi mi disse : “Ale succhia prima il mio così spiego agli altri ed ognuna di voi si scelga un cazzo.”
Renzo visto che i maschi erano uno in più per i primi 30 secondi non aveva nessuno.
Pier disse : “io spiego ad Ale e tutte voi fate lo stesso.” “ ok Ale comincia baciandomi l cappella….” Io lo feci con un certo imbarazzo. “poi con la lingua leccami le palle e poi continua salendo a leccare tutta l’asta”
“mmm ha un buon sapore che ha vero ragazze???’” dissi io e tutte annuirono.
Pier disse “bravissime ragazze ed ora Ale leccami la cappella e poi prendilo in bocca andando su e giù sull’asta”
E così per la prima volta feci un pompino e per di più di fronte ai miei amici.
“mmmm sei fantastica Ale” disse Dany ”ok da ora scatttano i trenta secondi e poi si gira.
Presi in bocca uno ad uno i cazzi pulsanti dei miei amici e per il primo giro non successe nulla.
“E quando vengono???” disse Gabry ridendo.
“Credo poco” disse un’estasiato Renzo
E scoppio una sonora risata
Poi a metà del secondo giro mi toccò Marco. Cominciai a pompare lentamente e poi sempre più forte quando ad un tratto sentii come uno scatto nel suo cazzo.
All’improvviso venni travolta da una schizzata calda che mi riempì la bocca.
“scusa Ale “ disse Marco.
“E brava Ale” disse Dany “ è la regina dei pompini” “ti piace la sborra????” “mi raccomando bevila tutta che fa bene”
Io risposi : “ha un gusto che è una via di mezzo tra il dolce ed il salato….mi piace” e continuai a leccare tutte le gocce che erano uscite “
Poi via via prima Renzo sborrò in faccia a Gabry ,poi Pier in bocca a Lory, Dany in bocca a Roby S , Giova in faccia a Roby G ed infine mi “sacrificai”a far sborrare Micky che mi inondò da 3 schizzate poderose.
Poi dopo ci ripulimmo e notai che i cazzi si erano un po’ ammosciati.
Io dovevo ancora ricevere un premio fantomatico.
Dany disse : “andiamo avanti a giocare ????”
Roby G rispose “direi di si , voi avete sborrato ma noi non abbiamo ancora goduto”
Sentendo questo i cazzi sono tornati tutti ritti.
Dany disse : “avrei un nuovo gioco da proporre se vi va…”
Tutti annuimmo
“allora innanzitutto dividiamoci a coppie ,tranne Ale che avendo vinto la gara di pompini starà con due maschietti”
E così si formarono le coppie : mia sorella Lory con nostro cugino Marco, Roby G con Pier , Gabry con Renzo, Roby S con Giova e dulcis in fundo io con Dani e Micky.
“e di chi gioco si tratta??’” chiesi io???
“venite qua a coppie che vi spiego” “innanzitutto i maschietti dovranno sdraiarsi a terra, quindi le ragazze dovranno andare a gambe aperte sulla faccia e farsi leccare la figa per 30 secondi”
“poi le ragazze dovranno strusciarsi sui corpi dei ragazzi fino a raggiungere i cazzi e poi dopo averli strusciati se li dovranno infilare nella figa cavalcandoli ”
“ehhhhh???” tutti noi stupiti
“vuoi dire che dovremo scopare tra di noi???? Io dovrei cavalcare Renzo????” disse Gabry
“esatto” disse Pier “sempre se vi va , nessuno è obbligato, questa sera abbiamo scoperto l’altro sesso tutti insieme e sarebbe bello perdere la verginità tutti lo stesso giorno e tra amici fraterni” “ nessuno di noi l’ha mai fatto e come prima potremmo impararlo insieme”
“Penso parlando a nome di tutti i ragazzi che siamo molto felici di scopare con voi, basta guardare i nostri cazzi duri per farvi capire la voglia che abbiamo, vero????”
Tutti annuirono.
“E voi ragazze che ne pensate???”
Prese la parola Roby G che disse : “penso di parlare a nome di tutte…abbiamo tutte una gran voglia di scopare ma abbiamo paura di restare incinte”
Disse Dany : “certo che avete ragione, mi sono dimenticato ma …” disse tirando fuori tre o quatto scatole “ho i preservativi che dovremmo indossare noi maschietti in modo da scopare tranquilli senza nessun rischio per voi donne di rimanere incinte.
Roby G disse : ”che ne dite ragazze vi va di scoparci questi stalloni????”
Fu un si all’unanimità.
Roby G aggiunse “Ok allora scopiamo!!!!” “e tu Pier ti va di scoparmi???” disse toccandosi le tette “ho una voglia pazza aspetto questo momento da una vita” “anche io da un po’…e allora vieni qua”
I ragazzi si infilarono tutti il preservativo e si distesero in centro della stanza in attesa delle rispettive partner le quali, per timidezza, nessuna volva iniziare.
Fino a che si alzò Roby G che disse : ” ok sarò io a rompere il ghiaccio!!”. E si chinò con la fica in faccia a Pier il quale cominciò a leccarla. “bravo Pier come lecchi bene ti piace la mia figa??”.
Non appena stacco la bocca dalla figa allo scadere dei 30 secondi Pier disse : ”si sei uno spettacolo!!!”
Nel frattempo Roby G cominciò a strusciarsi sul corpo di Pier fino a raggiungere il cazzo. Ci appoggio la figa
sopra e cominciò a strusciare senza infilarlo, poi col viso si avvicinò alla bocca di Pier e lo baciò con passione.
Poi si tirò su e si alzò sulle ginocchia e mentre si strusciava prese il cazzo di Pier in mano se lo puntò alla figa e se lo infilò. Poi scese giù con le ginocchia si mordicchiò il labbro superiore socchiuse gli occhi alzò il viso in alto ed emise un grido: “ ahhh !!!!”
“è entrato!!!1” disse con eccitazione Lory ,” grande Pier!!! Adesso trombala!!!” aggiunse Renzo
Roby G rimase ferma per un’attimo… poi cominciò a muovere i fianchi lentamente ed appoggiò le mani sul petto di Pier e cominciò ad andare sempre più velocemente su e giù…ansimando di piacere
Lo spettacolo era eccezionale, oltre a vedere sballonzolare le sue magnifiche tette si vedeva benissimo vista la posizione il cazzo che entrava nella figa fino alle palle.
Poi Roby G guardandoci ci disse ,”wowwwwwwwww dai ragazze che aspettate…. Si prova solo un’attimo di dolore ma poi è tutto piacere, è fantastico avere un cazzo dentro di se !!!!”
“Pier sei fantastico scopi divinamente!! Mi stai facendo impazzire!!!!”
Mi girai verso gli altri e vidi che Gabry si stava facendo leccare da Renzo , Lory si strusciava Marco , e Roby S stava sbattendo la figa in faccia a Giova.
Quando Pier mi disse :”Dai Ale vieni qua a godere anche un po’ te, ci sono 2 cazzi tutti per te”
Erano entrambi sdraiati e Pier mentre si stava infilando il profilattico mi disse : “comincia con me se no quello ti sfonda…” e scoppiò a ridere.
Io eccitata sempre più mi chinai a gambe spalancate sulla bocca di Dany il quale mi provocò un brivido intenso quando cominciò a lavorarmi con la lingua.
“mmm ,ti piace ehhh ,sei tutta bagnata” disse Pier
“mmm lecchi divinamente” dissi io iniziando a strusciare sul suo corpo lasciandogli una scia addosso di umore vaginale.
Scesi piano piano fino a raggiungere il suo cazzo durissimo e gli dissi : “dai sono pronta infilalo”.
Mi alzai leggermente spalancai le cosce più che potevo e poi cominciai a scendere sul cazzo che Dany che prontamente me lo stava indirizzando dentro.
“Dai prendilo tutto “disse Dany
Io scesi di un paio di centimetri e mi fermai un attimo perché sentii un dolore, poi presi il coraggio e piano piano scesi giù fino alle palle. Il dolore si era trasformato in piacere.
Sentire quel cazzo caldo pulsare dentro di me mi eccitava incredibilmente
Nel mentre cominciavo a prendere ritmo cominciai anche a segare il cazzone di Micky.
Andando su e giù sul cazzo di Dany non riuscivo a trattenere le grida di piacere.
Alzai un’attimo lo sguardo e vidi uno spettacolo incredibile.
Pier e Roby G. continuavano a scopare ma avevano cambiato posizione passando ad una pecorina. Roby S. cavalcava in maniera impetuosa Giova, Renzo mentre si scopava Gabry alternava la lingua dalla bocca ai capezzoli.
Io vedendo tutto quello cominciai a muovermi in maniera sempre più sinuosa e ritmata.
Dany disse : “sei fantastica scopi in maniera divina sto per venire!!!”
E dopo un paio di minuti urlò: “sborrooooo!”
Sentii guizzare il cazzo all’interno della mia figa. Mi alzai e vidi che ave va tutto il preservativo pieno di sborra.
Da lì a poco si sentii un urlo incredibile di Gabry che venne contemporaneamente a Renzo (meno male che c’era il preservativo).
Vennero poi nell’ordine Roby s e Giova , Roby G e Pier e per ultimi Lory e Marco.
A quel punto Micky disse : “adesso finalmente tocca a me!!!! Vieni qua Ale!!!!”
Tutti gli altri si erano messi attorno a noi per guardarci.
Io misi la figa in bocca a Micky che cominciò a leccarmi in modo incredibile.
Io cominciai ad ansimare come una pazza fino quando al 20 secondo venni in faccia a Micky godendo come una pazza.
Poi dopo essermi strusciata presi in mano quell’enorme cazzone per infilarlo nella mia figa.
Lory mi disse : “fai attenzione che ti sfonda!!!” tutti si misero a ridere.
Io piano piano melo infilai tutto dentro e dissi: “Micky hai un cazzo incredibile lo sento fino allo stomaco, mi stai squoiando!!!”gridavo di piacere come una pazza
In quel mentre Dany mi fece chinare e cominciò a leccarmi l buco del culo fino a quando sentii un ohhh da parte degli altri.
Poi sentiii il culo che si riempiva… si Dany mi stava inculando.
Roby G disse “una doppia penetrazione!!!! “ Roby S disse “wowww” tutti i ragazzi cominciarono a segarsi e Gabry disse “vogliamo anche noi una dp!!!!”
Lory disse : “senti come urla mia sorella!!Sta godendo da impazzire!
Era una sensazione incredibile ed ebbi due orgasmi nel giro di poco.
Micky esplose dentro di me mentre Dany riusci a toglierlo e mi sborro sulla schiena che fu prontamente ripulita dalle mie amiche con la lingua.
Da li a poco ci fu un’orgia incredibile dove tutte abbiamo ottenuto un dp ed abbiamo scopato con tutti.
Siamo andati avanti fino quasi allo svenimento

Blog: I Racconti Erotici, Racconto: La colonia estiva

Vuoi vivere un’avventura come quella in questo racconto erotico? Da oggi puoi, grazie la community di iraccontierotici.it.
>> Trova il partner per realizzare la tua fantasia.

Vota questo racconto erotico !

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (0 voti, media: 0,00 su 5, Nessun voto)
Loading...

Altri racconti erotici interessanti: