Invitati da parte della sposa



Coppia foto sensuale

Finalmente si avvicinava il giorno del matrimonio di mia cugina Olga . Tutto era stato preparato nei minimi dettagli , anche per scegliere il vestito che avrei indossato , avrò impiegato circa un mese di giri tra le migliori boutique . Avevo preferito alla fine una tuta Dior in viscosa e seta , con trasparenze e la schiena lasciata completamente scoperta. L’avevo ulteriormente arricchita con un bolero dal taglio irregolare , per essere un pò più coperta durante la funzione in chiesa . Una cerimonia religiosa meravigliosa , ed un super pranzo di 400 invitati che si sarebbe svolto in un grandissimo resort vicino alla laguna. Location idilliaca che ti lasciava sognare , tavoli adornati con fiori e canestri  dappertutto . Un tavolo lunghissimo per i parenti più stretti . Olga è la figlia dello zio Arturo , fratello di mio padre , aveva anche un’altra sorella Luisa. Luisa totalmente diversa da Olga era timida e riservata. In chiesa , mi aveva presentato il suo nuovo fidanzato , un certo Andrea Zambi , imprenditore nel settore vinicolo. Sprizzava sesso da tutti i pori , devo dire che mi aveva realmente colpito. Ovviamente non l’avevo lasciato intendere ne’ a mio marito , ne’ tanto meno a Luisa , quando si era avvicinata per presentarmi la novità…Avevo sentito un tuffo nella fica , mentre mi stringeva la mano. Una volta arrivati al resort  ,  scopro che il posto al tavolo difronte al mio era proprio di Andrea.< Fatalità>  pensavo, <bene sarà un modo per verificare se oltre ad essere piacente è anche intelligente>..Al ritorno degli sposi,  il pranzo inizia tra chiacchiere e baldoria , mentre con discrezione cercavo di studiare il mio dirimpettaio. Sguardi di fuoco tra di noi e da quello che mi lasciavano intendere le sue occhiate insistenti, pensavo che  mia cugina Luisa non doveva  essere  la donna giusta per lui..Giusta a farlo sborrare con tutta l’energia possibile..Si m ‘ immaginavo pronta ad accogliere la sua sborra nel migliore dei modi..Durante il pranzo, Andrea infila delicatamente un piede tra le mie cosce. Era cosi eccitante avere un piede che andasse su e giù dentro la mia fica e che tutto si svolgesse sotto quella stupenda tovaglia nuziale. Eravamo attentissimi a non fare troppi movimenti che dessero motivi di sospettare ai nostri cari , nonchè  vicini di posto..Godevo con quel piede che spingesse in fondo , ma decido di alzarmi per raggiungere altri parenti scatenati a ballare..Erano ormai le 1715 del tardo pomeriggio , erano quasi tutti brilli e distratti. Da lontano , sbircio  il fidanzato di mia cugina  che  stava  per recarsi nel reparto bagni ; Tempestivamente mi precipito e casualmente mi faccio ritrovare nel disimpegno per sorprenderlo all”uscita. Mentre ero di spalle , sento qualcuno afferrarmi da dietro , mi giro ed era Andrea!..Mi prende con impeto , spingendomi in una stanzetta vicino ai bagni .

Mi fa sedere su di un tavolo , mi stendo con la testa all’indietro e la schiena appoggiata lungo il tavolo. MI tira giù la lampo della tuta in seta , sfilandola completamente dai piedi. Resto in perizoma color carne , ma anche quest’ultimo raggiunge in fretta la tuta sul pavimento.Ero tutta nuda , davanti al suo compiacimento. Fisso i talloni sul bordo del tavolo e spalanco le cosce. Andrea spinge la lingua nel buco della fica e la lecca come non nè avesse mai vista una. Dopo un’  intenso orgasmo , prendo il cazzo dai pantaloni e lo spingo in bocca come se non ci fosse un domani. Grosso e gonfio , lo scappello con gesti veraci. All’ improvviso bussano alla porta ma noi non rispondiamo , anzi mi prende per i capelli e mi ordina di girarmi.< SI padrone> rispondo e mi posiziono a pecora , con il viso spalmato sul pavimento. Lui stringe le mie natiche abbondanti , giocando con la cappella , lentamente con il buco del culo. Poi ferocemente lo spinge dentro , mi trattengo per non urlare. Mi faccio scopare fino in fondo dal nuovo boy della mia cuginetta , nascosti da tutti gli invitati come due ladri. Dopo ripetuti colpi dai reni , fin dentro il mio culo,  sono molto attenta poi  a raccogliere la sua sborra proprio come l’avevo immaginato. Dopo essermi ricomposta ,scappo in pista ,tornando poco dopo al tavolo , distrutta di aver cosi tanto ballato! Era e sarebbe stato il segreto mio e di Andrea. Sono sicura che da adesso in poi ci saranno tante splendide serate da trascorrere in compagnia di Olga ed Andrea , anche mio marito nè sarà entusiasta visto che spesso gli sento ripetere<La famiglia è sacra>.

Vuoi vivere un’avventura come quella in questo racconto erotico? Da oggi puoi, grazie la community di iraccontierotici.it.
>> Trova il partner per realizzare la tua fantasia.



Vota questo racconto erotico !

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (19 voti, media: 3,42 su 5)
Loading...

Altri racconti erotici interessanti:

  • La scoperta di LuisaLa scoperta di Luisa Luisa era sempre stata una ragazza curiosa. Un weekend al mese, andava via dal […]
  • Dal GinecologoDal Ginecologo Mi chiamo Olga ho 46 anni, mamma due volte, fortunata casalinga con mio marito che […]
  • La suoceraLa suocera Ero fidanzato da cinque anni e mancavano tre giorni al mio matrimonio. Ci eravamo […]
  • La nuova matrignaLa nuova matrigna Certe cose capitano per caso, senza un nesso tra fortuna e sfortuna. Credo che si […]