Ho conosciuto un nobile

Mio marito Roby(Roberto) ed io, siamo disinibiti al punto che ci raccontiamo le nostre esperienze sessuali passate e recenti con altri partner.Ci sono alcuni episodi da me realmente vissuti,del quale Roby è ancora all’oscuro,e,dietro sua insistente richiesta li vuole conoscere.Dieci anni fa,quando ne avevo 27,andammo in Sicilia(siamo entrambi oriundi)a passare le ferie estive presso dei parenti.Un giorno ci recammo in una località produttrice di ottimo vino, x acquistarne un tipo dolce che a me piace molto.Giunti nella masseria,fummo accolti da un addetto che ci avrebbe mostrato le cantine,ma prima di scendere ,ci venne incontro un signore di mezza età elegantissimo.Il cantiniere ci presentò dicendo che il”signor principe”ci avrebbe accompagnato nelle cantine della sua tenuta.Iniziammo la visita dei sotterranei,e alla mia richiesta del vino dolce,il nobile disse al suo addetto di portare mio marito nella galleria dei vini pregiati,mentre lui,mi avrebbe condotta nei vini dolci.Dopo avere chiuso alle spalle una speciale porta con codice,mi trovai in un luogo colmo di odori di vini custoditi in botti di legno pregiato.Era un profumo inebriante, direi quasi afrodisiaco.Il “principe”mi fece degustare tanto di quel vino, che iniziò a girarmi la testa.Allora mi fece sdraiare su di un tavolo,mi fece sollevare le gambe appoggiandole alle sue spalle,e ovviamente, la gonna scese fino al perizoma.Iniziò subito ad accarezzarmi la fica che iniziava a inumidirsi di umori,ero in preda del desiderio,tanto che,spostai il piccolo lembo di seta lateralmente x essere penetrata.Il principe non perse tempo, in pochi secondi il suo nobile e maestoso cazzo fu dentro di me.Mi scopava con forti colpi di reni,mi faceva godere al punto da farmi quasi urlare di piacere,avrei voluto che quel momento non finisse mai.Improvvisamente smise di scopare,lo tirò fuori e mi disse:”Bella signora,adesso le faccio assaggiare un nettare unico”.Mi tirò giù dal tavolo,avvicinò il cazzo alla bocca che accolsi fino in gola,inghiottii lo sperma fino all’ultima goccia,e finalmente appagati,ci ricomponemmo.Raggiungemmo mio marito che chiese se gli assaggi mi erano piaciuti e quale vino avremmo dovuto comprare.In quel momento arrivò il cantiniere che ci portò:1confezione con 6 bottiglie di zibibbo,1 con 6 di moscato e 1 di vini pregiati.Il principe assolutamente non volle essere pagato e signorilmente disse a mio marito, che era un omaggio alla bellezza di sua moglie e che nulla era dovuto,anzi,gli avrebbe fatto piacere rivederci ancora.Ci salutò calorosamente,e a me,fece un baciamano davvero signorile,con una strizzatina d’occhio che era tutto un programma.Adesso se questa storia sarà pubblicata,il mio Roby sarà soddisfatto,ed allora ne rivelerò una nuova.Un bacio a tutti e al mio amore Roby by Danielina.

Autore:
Nome vero:Daniela(Lina)

Vota questo racconto erotico !

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (12 voti, media: 3,58 su 5)
Loading...

Altri racconti erotici interessanti:

  • Libidine in montagnaLibidine in montagna Quella slogatura non sembrava volerle proprio passare. Aveva risparmiato per mesi […]
  • Le voglie di un ricconeLe voglie di un riccone Sara' che nella vita ero riuscito a permettermi di tutto, ma il desiderio di provare […]
  • La signora tedescaLa signora tedesca Mi presento mi chiamo Alessio e sono un ragazzo di 19anni e come tutti i ragazzi della […]
  • Il gigante e la bambinaIl gigante e la bambina Mio padre mi aveva detto di essere gentile, educata e premurosa con il suo migliore […]