Gli scambisti

Bionda viene inculata e sfondata nel culo

 

Mi misi a sedere sulla poltrona in pelle su cui solitamente mettevamo i vestiti sporchi, prima di andare a letto.

Era strano fare entrare nell’intimità della nostra camera un completo sconosciuto. Tutto era cominciato qualche giorno prima, quando Carmela mi domandò quale fosse la mia fantasia erotica più ricorrente e la mia risposta fu -Quella di vederti scopata da un completo sconosciuto, davanti ai miei occhi.

acquista pubblicità

All’inizio rimase stupita da quella mia risposta, ma dopo qualche ora iniziammo a parlarne in maniera più concreta. Mi domandò se non sarei stato geloso nel vederla posseduta da un altro uomo e cose del genere.

Ne ero certo, io volevo guardarla mentre un estraneo la riempiva col suo cazzo. Era una fantasia e come tale immaginavo sarebbe rimasta relegata a vita nel cassetto dei sogni irrealizzabili.

-Ok.- disse ad un certo punto.

-Ok, cosa?- domandai

-Lo voglio fare. Facciamolo!

acquista pubblicità

Non potevo credere alle mie orecchie, Carmela, la mia Carmela, aveva accettato il mio invito a farsi scopare da un altro uomo davanti a me.

Questo ci porta al momento in cui mi misi a sedere sulla nostra poltrona, mentre Andrea, un barista di un Night club del centro, entrava nella nostra camera da letto. Era completamente nudo. Aveva un pene grosso e un fisico imponente.

Notai che mia moglie lo guardava con una certa voglia.

-Cosa devo fare?- domandò, imbarazzato.

-Voglio che tu lo metta in bocca a mia moglie. A te va bene Carmela? Vuoi succhiare il cazzo di questo ragazzo?

-Sì…- sussurrò.

Era perfetto. Una mia fantasia era uscita dal mondo dei sogni e si era materializzata nella mia stanza da letto.

Mia moglie, magra, con la carnagione abbronzata e quei seni piccoli e sodi, cominciò a ciucciare il pisello di Andrea.

Mi slacciai la cintura ed iniziai a toccarmi il cazzo. Le piaceva succhiarlo a quello sconosciuto e questo mi faceva venire voglia di vederla scopata a sangue.

-Ok, adesso voglio che tu ti metta un preservativo e lo metta nel culo di mia moglie. Che ne dici?

-Certo, mi piacerebbe molto infilarlo nel culo di sua moglie.- rispose.

Avevamo deciso di mantenerci sul lei, giusto per mantenere il distacco. Sapevo benissimo che a mia moglie non piaceva il sesso anale, ma quella era la mia fantasia e vederla soffrire un po’ avrebbe fatto crescere la mia eccitazione.

-Avanti Carmela, mettiti a novanta e fattelo mettere nel culo.

-Ok.

Andrea era molto eccitato. Il corpo di mia moglie era desiderato da centinaia di uomini e lui in quel momento poteva averlo, solamente perché noi avevamo acconsentito a farglielo utilizzare.

Iniziai a masturbarmi più forte. Sentivo una pulsante voglia di vedere la mia donna sottomessa da quell’uomo.

Le fece male, ma iniziò a piacerle. Godeva come una cagna in calore, dimostrando di essere una vera troia in fin dei conti.

-Da uno a dieci quanto male provi, Carmela?- domandai.

-Quattro.- rispose.

Continuando a masturbarmi dissi, rivolgendomi ad Andrea -Vorrei che arrivassi a farle male almeno ad un livello pari ad otto, in una scala da uno a dieci. Credi di poterci riuscire?

Andrea annuì ed iniziò a spingere con tutto se stesso. Mi alzai e mi misi in una posizione in cui riuscivo a vedere meglio il suo cazzo entrare ed uscire ripetutamente dal culo di mia moglie. Un culo che iniziava ad essere rosso e dolorante per le ripetute penetrazioni anali.

Il mio cazzo duro iniziava a pulsare. La vista di mia moglie, le sue smorfie tra la sofferenza e il piacere estremo mi stavano accompagnando ad un orgasmo imminente.

Avrei voluto sborrare addosso a Carmela, magari sulla sua faccia, ma avrei sicuramente interrotto quel quadretto eccitante che mi vedeva esclusivamente come un silenzioso scrutatore. Sborrai di getto. Schizzi densi e corposi.

Provai una sensazione di piacere molto intensa, mentre mia moglie continuava a prenderlo nel culo.

Vuoi realizzare la tua fantasia erotica in CHAT?

ISCRIVITI GRATIS

Vota questo racconto erotico !

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (23 voti, media: 3,52 su 5)
Loading...

Altri racconti erotici interessanti:

  • La bella e le cinghiateLa bella e le cinghiate Perché amava così tanto vedermi umiliata? Diceva che ero la cosa più bella che gli […]
  • Il BidelloIl Bidello   Scuola, ora di matematica…che noia, sempre le stesse identiche cose, sempre le […]
  • Puttana a domicilioPuttana a domicilio -Cosa vuoi che ti faccia? -Quello che non mi hanno fatto tutte le altre donne.- […]
  • Febbre giallaFebbre gialla La chiamo la ‘febbre gialla’ quella smania di innaffiare i miei amanti di piscia calda […]