Festa a sorpresa



Tutti noi abbiamo delle fantasie nascoste, alcune di queste fantasie possono essere veramente perverse. Quella che vi sto per raccontare, e’ una delle cose piu’ perverse che ho visto nella mia vita. Cio’ che l’aveva resa cosi’ perversa, era il fatto che la protagonista, era una di quelle persone, che non avresti mai pensato, una di quelle che ti lascia con il fiato sospeso mentre dici ” Lei?!?!? Non e’ possibile!!! “.

Come in tutte le comitive, anche nella nostra era presente la ragazza timida, quella che non aveva un relazione e che davanti ad un cazzo duro, non saprebbe cosa fare. Si chiamava Gina e mancavano pochi giorni al suo compleanno. Con il resto della comitiva, avevamo deciso di farle una festa a sorpresa, dentro casa sua. Una nostra amica aveva una copia delle sue chiavi e avevamo pensato di sgattaiolare dentro e di nasconderci, per poi saltare fuori al momento giusto. Era arrivato il giorno del compleanno di Gina. Mentre lei era ancora a lavoro, noi eravamo dentro casa sua a giocare con il suo cagnolino, un piccolo Jack Russell Terrier di nome Tobi, nascondendo i regali e le vettovaglie, in attesa del suo arrivo. Mancavano pochi minuti all’arrivo di Gina ed’era giunto il momento di nasconderci, sperando che Tobi non ci tradisse.

Tobi era sulla porta, in attesa dell’imminente arrivo della padrona che non tardo’ ad arrivare. Mentre Gina girava la chiave della porta, Tobi saltellava e scodinzolava impaziente. Io ero nascosto dietro al divano, ignaro di dove fossero gli altri. Avevamo deciso di aspettare l’arrivo di Gina e di contare fino a 300, prima di saltare fuori con il classico ” SORPRESA!!! “. Appena Gina entro’ dentro casa, cominciai il conto alla rovescia. Gina entro’, poggiando la giacca dietro la porta e sorridendo a Tobi, che le faceva le feste. Si levo’ le scarpe e ando’ verso il bagno, mentre io speravo che nessuno si fosse nascosto li. Potevo sentire il rumore dello sciacquone, l’acqua del rubinetto e subito dopo, Gina era nuovamente in salone, pronta a lasciarsi andare sul divano che mi stava nascondendo. Lei era sdraiata sul divano, con le gambe allargate. Poi un leggero fischiettio seguito da ” Tobi, vieni qui bello “. Cio’ che accadde dopo, aveva lasciato di stucco l’intera comitiva.

Vuoi vivere un’avventura come quella in questo racconto erotico? Da oggi puoi, grazie la community di iraccontierotici.it.
>> Trova il partner per realizzare la tua fantasia.

Mentre chiamava Tobi, Gina si stava abbassando la mutanda, muovendo le sue dita delicate tra le labbra, stuzzicandosi il clitoride. Tobi arrivo’ e salto’ sul divano, incuriosito dall’odore che emanava la figa vogliosa della padrona. Seguirono dei rumori bagnati, il classico rumore  che fa un cane quando beve e in sottofondo, si sentivano i gemiti di Gina, che a gambe aperte, godeva mentre il suo Tobi, le leccava la figa. Rimasi scioccato. La ragazza timida e delicata, era sdraiata a gambe aperte sul divano a farsi leccare la figa dal suo cane, mentre tutti i suoi amici, erano nascosti nel suo salotto, pronti a saltare fuori per iniziare la festa a sorpresa. Tobi continuava a leccare, mentre potevo sentire Gina muoversi sul divano e i suoi gemiti di piacere ” MMM…Si…Cosi’ Tobi…Ahhh…Bravo cagnetto “. Non vi nascondo che era anche un po’ eccitante, sentire la timida ragazza godere come una cagna in calore, ma il fatto che era la lingua del suo piccolo amico a procurarle piacere, uccideva la mia fantasia erotica. Poi il suo respiro si fece pesante e veloce, con i suoi gemiti che aumentavano di volume ” Ahhh.. Si…SIIIIII “, fino a quando uno orgasmo non esplose tra le sue gambe, mentre il povero Tobi, continuava a leccare. Poi si allungo’ e sposto’ Tobi dalla sua figa sensibile e tiro’ un lungo respiro di sollievo. Erano passati i 300 secondi e come immaginavo, nessuno era uscito. Poi un rumore prese l’attenzione di Gina.

” Chi ci sta?? ” chiese impaurita, mentre si rimetteva in fretta le mutande. Allora tutti quanti uscirono dal nascondiglio con un ” Ehm…sorpresa?? “.



Vota questo racconto erotico !

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (266 voti, media: 3,45 su 5)
Loading...

Altri racconti erotici interessanti:

  • Adriana, il sogno eroticoAdriana, il sogno erotico Come ogni mattina, Adriana portò il cane fuori. Non era bella nell’accezione più […]
  • Doppia muntaDoppia munta La vita di campagna e' molto gratificante e molto salutare, ma richiede sempre tanta […]
  • La passeggiataLa passeggiata Ogni mattina da quattro anni usciva con il suo cane a spasso nel parco sotto casa. […]
  • Il ghigno della scimmia – prima parteIl ghigno della scimmia – prima parte Mi hanno sempre infoiato gli uomini molto pelosi e, quando mi sono gustata un video […]