Tutti i racconti erotici della categoria: Schiavi&Padroni



  • 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (40 voti, media: 3,53 su 5)
    Loading...

    Giochi Violenti ( Parte II )

    Ero stata rapita da un vecchio contadino porco, legata sopra uno sporco divano e stava spingendo il suo cazzo cosi’ in profondita’ dentro la mia gola, che sentivo il mio corpo mancare per mancanza d’aria. Fortunatamente lo ritiro’ fuori, emettendo...




  • 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (3 voti, media: 3,33 su 5)
    Loading...

    Gioia e il centro sociale

    La ragazza ritornò la sera dopo, non aveva ben capito cosa fosse successo ma, aveva con sé le 50 euro. Il locale era fumoso, si intravedevano ombre più che persone, la musica era altissima e della peggiore qualità. Lei che...





  • 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (20 voti, media: 3,30 su 5)
    Loading...

    Racconto di una prostituta

    Come ogni prostituta, posso dire di aver avuto dei clienti focosi, altri con il cazzo minuscolo, altri con cazzi enormi, alcuni che sborravano appena lo impugnavo, altri che sembravano non sborrare mai e via dicendo. Ma oggi, voglio raccontarvi di...

  • La nuova casa (6)
    1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (51 voti, media: 3,31 su 5)
    Loading...

    La nuova casa (6)

    Legata al letto, ormai ero completamente nelle sue mani. Solo allora mi resi conto della pazzia che alberava nella mente di quella ragazza. Mi stava rendendo schiava del piacere e del suo piacere di vedermi godere. Chiusi le gambe e...

  • 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (169 voti, media: 3,82 su 5)
    Loading...

    Carlo e Roberto

    Oggi in tribunale,  ritardo pazzesco,  per colpa di quell’imbranata spilungona della giudice. La mia attenzione completa era diretta verso qualcuno nei paraggi. Sotto la toga, i pantaloni ed il pizzetto, in me palpitava una voglia di cappella. Amavo prenderlo in...





  • 1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (16 voti, media: 3,69 su 5)
    Loading...

    Il mio collare

    Sono in piedi davanti allo specchio e non per controllare il trucco, o per pettinarmi o magari per controllare che i miei abiti siano ben abbinati, ma sono davanti allo specchio, per guardare il mio collare. Sono una schiava e...