il dermatologo, 1 PARTE (racconto realmente accaduto)

Eravamo sposati da poco e avevamo mille progetti, quelli che si fanno da sposi novelli pieni di speranze e tanta voglia di amarci . Mia moglie Claudia, una bellissima donna istruttrice di fitness, lavorava in una palestra dove svolgeva il turno pomeridiano ed io spesso la andavo a prendere la sera, ma andavo sempre una mezz’ora prima perché mi piaceva vederla mentre lavorava vederla sudata con la sua tutina aderentissima che non lasciava nulla all’immaginazione poiche sotto portava solo un perizoma quindi si notava benissimo quel culo favoloso e durissimo e la forma della sua bellissima fica uno spacchetto da urlo si notava bene il gonfiore di quel bellissimo bozzetto fradicio di sudore .MA mi accorsi anche dei commenti che facevano i ragazzi commenti molto spinti.E di questo ne parlammo in macchina al ritorno verso casa e lei che e una donna molto focosa e con molta fantasia rimase in silenzio abbozzando una risata per poi aggiungere ‘chissa’ quanti scoperanno stasera pensando a me’ ci mettemmo a ridere insieme.La sera a casa riprese il discorso della palestra vidi il suo volto cambiare espressione mi confesso che i commenti li aveva sentiti anche lei alcune volte e che la cosa la eccitava e faceva del tutto per far eccitare quei ragazzi e che alcune volte si bagnava talmente che dalla sua tuta aderente si vedeva benissimo che era un lago di umori e sudore.E Piu’ mi raccontava e piu’stranamente mi eccitavo . Giunti casa lei si mise a disfare la borsa della palestra e mi fece vedere come si eccitava sentendo i commenti dei ragazzi della palestra mostrandomi le sue mutandine ancora bagnate dei suoi umori e del suo sudore,a quella visione mi senti il cazzo gonfiarsi,ma non le dissi nulla.Claudia si affretto ad lavare i suoi indumenti ma con l’acqua calda si procuro’una scottatura alla mano “forse ancora pensava alla palestra e a tutti quei ragazzi eccitati”.La mattina seguente visto che la mano si era arrossata telefono’ ad una sua amica che le consiglio’ un dermatologo suo amico, Claudia telefono’ prese appuntamento per il pomeriggio e mi chiese di accompagnarla.Il pomeriggio mentre andavamo dal medico scherzavamo poiche lei si era vestita con la sua tutina viola dove si vedeva tutto lo spacco della fica aderentissima’ mi disse che appena finita la visita voleva andare in palestra a lavorare.Arrivati in studio il medico ci stava aspettando, un signore sulla sessantina brizzolato e molto garbato nei modi,ci fece accomodare mi accorsi che non toglieva lo sguardo dal culo ,poi comincio’ con la visita alla mano sentenzio’ che con un po’ di pomata dermatologica sarebbe passata in due giorni e aggiunse che gia’ che eravamo li gli avrebbe controllato i nei .Insistette nel volerlo fare mia moglie mi guardo intuendo quasi le intenzioni del medico che di li a poco si sarebbe rivelato un vero porco .Disse a Claudia di spogliarsi completamente la fece sdraiare su di un lettino e comincio’ la sua visita. Io nel vedere che un altro uomo che vedeva mia moglie cosi completamente nuda mi eccitava e non poco, vidi che con rapido sguardo passava a rassegna collo e braccia si soffermo invece a guardare e palpare il seno intanto notavo che quella porca di mia moglie cominciava ad arrossire e a mordicchiarsi le labbra era un piccolo tik che lei aveva quando si eccitava il dott.. scese verso la pancia toccandogli alcuni piccolissimi nei sfiorandole la fica poi noto che nell’inguine Claudia aveva una voglia piccolissima dalla nascita ed volle controllare anche quella .Le fece allargare le gambe e comincio’a toccarla e a sfiorarle la fica ormai grondante di voglia il dott.. se ne accorse e disse che voleva vadere anche l’ano io stavo impazzendo il mio cazzo mi stava scoppiando, non avevo mai pensato che una cosa simile mi eccitasse in quel modo .Claudia si mise a carponi sul lettino e il dott.. comincio a guardarle quel bellissimo culo senza toccarla mi disse che avrebbe finito subito ma mia moglie intervenì ormai in preda a voglia di cazzo dicendo di controllare bene cosi sarebbe stata tranquilla.. lui comincio a far finta di vedere i nei ma li non ve ne erano e con leggeri movimenti gli toccava il culo arrivando anche a infilargli la punta del dito fu li che Claudia comincio a emettere dei piccoli sospiri ma si accorse anche scusandosi, che la sua fica stava colando io non ci capivo più nulla talmente avevo voglia di vederla scopare col dott.. cosi pensai di lasciarli soli inventando un scusa, uscii dallo studio per un quarto d’ora, fuori non cera nessuno e rimasi dietro la porta cercando di spiare . sentivo Claudia gemere più forte e il dottore che gli diceva che aveva capito di quanto era porca cercavo di guardare dal buco della serratura vidi lui che le leccava la fica e lei che si toccava il seno tirandosi i capezzoli io cominciai a segarmi, un uomo stava scopando mia moglie e io godevo da matti non avevo il coraggio di intervenire e fermare tutto cio’ .Aprii piano la porta e il vecchio dott.. la stava per infilare con il suo cazzone io rimasi li a godermi tutto lo spettacolo. lui che stantuffava nella fica di Claudia e quando stava per venire si avvicino’ alla bocca di lei obbligandola a prendergli il suo cazzone pulsante in bocca per sborrargli dentro venni anche io mentre mi continuavo a segarmi mmmm che bello una cosa che forse desideravo inconsciamente si era avverata. Lui gli inondo’ copiosamente la bocca col suo caldo sperma lei che cercava di ingoiare tutto ma un rivolo gli usciva da entrambi i lati della bocca lei continuava a pulirgli il cazzo con la lingua poi lui si allontano per riprendersi e sistemarsi fu li che io mi feci coraggio ed rientrai in studio e le dissi se era finita la visita e dove era il dottore notando anche che la sua fica era allagata e il lenzuolino di carta era bagnato dei suoi umori colati dalla sua fica che vedevo gonfia e sicuramente ancora eccitata ,e mentre Claudia mi stava per dire qualcosa sulla visita fu interrotta dalla voce del dott.. che mi diceva: sua moglie sta benissimo a solo un piccolo neo da tenere sotto controllo gli ho prescritto una pomata da mettere una volta al di ma e dovra’ tornare da me per vedere l’evolversi del neo aggiungendo signora torni tra una settimana verso le 14 cosi posso vederla senza problemi dato che lo studio aspre alle 15 .Lei accetto subito,in macchina mi disse che preferiva andare a casa e che la visita l’aveva stancata e che voleva solo farsi un bagno per rilassarsi aggiungendo che il dott.. era stato bravissimo e meticoloso nel visitarla e che voleva fargli vedere al piu’ presto quel neo..io pensavo che puttana che sei .A casa la sera scopammo come animali mi fece venire per tre volte e l’ultima volta mi disse :siiii dottore riempimi la fica ‘io feci finta di nulla ma in fondo anche io non vedevo la voglia di riandare dal DERMATOLOGO.

Autore:
birillo66

Vota questo racconto erotico !

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (5 voti, media: 3,80 su 5)
Loading...

Altri racconti erotici interessanti: